Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

#11777
Matteo
Amministratore del forum

Ciao Ginaaaa!!! Buon Anno!!! 🙂
E’ un immenso piacere ritrovarti qui! Sono grato a Giacomo che ti ha sempre portato le nostre notizie e viceversa ma ci contavo che prima o poi saresti tornata a trovarci!

Ti ringrazio per le cose belle che hai scritto ma credimi, è un grande piacere partecipare alla vita di questa pagina per dare una mano quando si può, scambiare esperienze, leggere le esperienze, gli aneddoti, le storie spesso interessantissime o anche solo chiacchierare. Ti sono grato (e non sono il solo 😉 ) per avere ideato e realizzato una pagina così unica e anche per avere incaricato proprio Giacomo (un amico e un riferimento) per prendersene cura in tua assenza: non avresti potuto fare scelta migliore!

Gina, devi essere orgogliosa della tua “creatura”: questa pagina si sta arricchendo sempre più, è un vero punto di riferimento non solo per chi chiede consigli, aiuto o anche solo un incoraggiamento per i fori (ed è sempre importante ricevere pareri affidabili) ma per tutto l’affascinante mondo che ruota attorno agli orecchini anche dal punto di vista della memoria storica, del costume e della cultura. In un commento recente qui sotto Stefania ha scritto che “forse un giorno bisognerebbe farci un libro”: ormai c’è tanto materiale e se prima o poi qualcuno vorrà davvero scrivere un libro sugli orecchini (chissà, per una brava scrittrice potrebbe essere una bella parentesi da intervallare alla letteratura fantasy)… credo che questa pagina sia ormai una fonte da cui non si può prescindere.

Il foro al naso della mia vicina sarà eseguito domani o al massimo venerdì. E’ già tutto pronto, lei avrebbe voluto farlo già prima di Natale ma ho preferito consigliarle di attendere qualche giorno per avere una preoccupazione in meno (una ferita fresca, il fastidio iniziale, le prime cure post-foratura…) durante il trambusto delle feste. Come avevo già scritto sono un po’ in tensione perché la ragazza non ha mai nemmeno forato i lobi e non ha un’idea anche solo vaga di cosa comporta: non so quale sia la sua sopportazione del dolore (a differenza di Antonella che ha una soglia piuttosto alta) e un foro attraverso la cartilagine non è esattamente una passeggiata. Sulla tecnica mi sento sicuro così come sulle raccomandazioni post-foratura dato che il foro all’elice di Antonella è stato un successo (la zona resta sensibile e va curata a lungo ma non c’è stato il minimo accenno di infezione) e i tessuti cartilaginei della narice e dell’elice sono di fatto molto simili.

Cara Gina, un grosso in bocca al lupo anche per le tue fatiche editoriali! Quando avrai terminato il libro conto che tu venga a presentarcelo, sappi che ne voglio subito acquistare una copia per me 😉
Antonella ed io ti facciamo un grande abbraccio!

E tanti Auguri di Buon Anno a tutti!
🙂