Menu Chiudi

Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

Fori ai lobi per orecchini Forum Esecuzione fori: domande e risposte Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini] Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

#11778 Risposta

Matteo

Ciao Stefania e ciao Maria Teresa 🙂

Scusate se mi intrometto… beh, le vostre combinazioni preferite per ornare i doppi buchi le conoscevo anch’io per due semplicissimi motivi: 1) le avete scritte qua voi stesse 🙂 e 2) io stesso amo moltissimo l’effetto estetico dei doppi fori ai lobi che ho imparato ad apprezzare dopo averli fatti alla mia fidanzata Antonella.

Stefania, sono d’accordo con te sull’evitare l’utilizzo di gioielli “impegnativi” ai tuoi primi buchi. In generale gli orecchini pesanti andrebbero proprio evitati ma quelli pendenti di qualsiasi tipo (inclusi i cerchi, perché dondolando nel foro lo stressano se non è ancora perfettamente cicatrizzato) è meglio non utilizzarli per almeno un anno (come minimo) da quando è stato bucato il lobo, dato che occorre almeno un anno affinché le pareti interne del forellino riescano a cicatrizzarsi rafforzandosi a dovere (formando cioè quella che in linguaggio medico si chiama “fistola”, che rende il foro permanente ed è quell’indurimento che poi si può sentire distintamente al tatto stringendo il lobo tra pollice e indice). Non ci sono problemi invece con i cerchietti più piccolini e leggeri che si possono mettere tranquillamente anche presto perché non stressano le pareti interne del forellino.

In generale se metti degli orecchini, specialmente pendenti (inclusi cerchi e monachelle), il foro tenderà sempre ad allargarsi un po’ di più rispetto agli orecchini a lobo con perno dritto (stiamo parlando di frazioni di millimetro ma a un occhio attento si nota). Ma se questi orecchini non sono eccessivamente pesanti e le pareti interne del foro sono già ben cicatrizzate, il foro tornerà a restringersi nuovamente lasciandolo qualche giorno senza orecchini o mettendo un piccolo orecchino a lobo a perno dritto. Ciò perché un foro già ben cicatrizzato (quindi oltre l’anno da quando è stato eseguito, ma se nel frattempo ci sono state infezioni o contrattempi occorre anche più di un anno) è già un foro elastico, mentre prima che sia trascorso questo tempo l’elasticità tissutale è minima e se stressato troppo (ad esempio utilizzando troppo presto orecchini pendenti con gancetto ad amo) tende a tagliarsi verticalmente, in modo talvolta irreversibile. Quindi mai avere troppa fretta e in generale meglio optare per orecchini leggeri (a prescindere dalla foggia e dal tipo di chiusura) anche quando i fori sono perfetti e già fatti da anni. I fori che sono stati trattati e mantenuti con cura non assumono una forma a taglio verticale ma restano sempre belli tondi, conservando la loro elasticità nel tempo.

Maria Teresa, volevo dirti che ho regalato ad Antonella gli orecchini per doppio foro come quelli che avevi linkato tu ma li ho fatti fare apposta da un orafo (gli ho proprio portato a vedere le foto dei tuoi link) per essere sicurissimo che non potessero causare reazioni allergiche ad Antonella che soffre di questo problema in forma piuttosto acuta se il materiale non è più che affidabile. Gliene ho fatto fare un paio in oro giallo e uno in oro bianco, sono molto carini da vedere alle sue orecchie (molto belli anche da abbinare a due piccole palline d’oro dello stesso colore all’altro lobo) e le piacciono tantissimo (grazie quindi Maria Teresa per il suggerimento di un regalo azzeccato 🙂 ). Avevo anche il vantaggio che avendo eseguito io stesso i secondi buchi sui lobi di Antonella ne conoscevo con esattezza la distanza dai primi e così hanno funzionato da subito e non abbiamo nemmeno avuto la necessità di allargare o restringere manualmente la “V” (non sarebbe comunque stato un problema visto che il materiale è sufficientemente malleabile).

Un abbraccio e Buon Anno a voi e a chi leggerà 🙂