Menu Chiudi

Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

Fori ai lobi per orecchini Forum Esecuzione fori: domande e risposte Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini] Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

#11847 Risposta

Matteo

Ciao Gina,
ti abbiamo inviato per email all’indirizzo che hai indicato le immagini e le spiegazioni (speriamo esaurienti ma se non siamo stati abbastanza chiari in caso di dubbi chiedi pure qualunque cosa!): come vedrai la posizione ideale per i tuoi secondi buchi non è all’intersezione delle due linee bianche (probabilmente mi ero spiegato male nel precedente messaggio ma con l’aiuto di un’immagine è molto più facile) perché quel punto è troppo alto e risulterebbe visivamente sbilanciato sia rispetto al foro preesistente (ribadisco i complimenti a tua mamma che l’ha collocato in modo eccellente anche in previsione di ulteriori fori), sia rispetto alla ipotetica linea dolcemente curvata che idealmente raccorda il primo foro alla linea del solco dell’elice, sulla quale dovrebbero sempre essere allineati i buchi in successione (ovviamente questa linea immaginaria varia da lobo a lobo e va valutata rispetto alla forma di questo e dello spazio disponibile). In ogni caso, come vedrai, i tuoi lobi sono assolutamente perfetti sia per un doppio buco (che Antonella ed io ci sentiamo vivamente di consigliarti) sia per un eventuale terzo, se in futuro dovessi gradirlo. In ogni caso ti abbiamo suggerito due ipotesi di collocazione del secondo foro, una delle quali lascia aperta la possibilità di un terzo buchetto mentre l’altra va bene se intendi fermarti al secondo. La valutazione spetta a te! 🙂

Voglio aggiungere che la maggior parte delle cose che ho imparato a proposito del corretto piazzamento dei fori sui lobi (che, diciamola tutta, è la parte più importante e delicata di tutto il procedimento) le ho apprese grazie ad Antonella che ha grande gusto estetico e grande passione per gli orecchini e, da quando ho iniziato a forare i lobi, ha iniziato a mostrarmi gli esempi più disparati di orecchie forate a regola d’arte oppure forate male: purtroppo se il buco è mal collocato l’orecchino, per quanto bello, non riuscirà mai a valorizzare adeguatamente un lobo. Ed in caso di fori multipli il problema del piazzamento ottimale è ancora più complesso perché interviene la spaziatura tra un foro e l’altro (occorre sempre immaginare l’ingombro di un’orecchino ideale e non fermarsi al semplice puntino disegnato). Nell’email abbiamo provato a spiegare tutto in dettaglio, sia in generale che nel tuo caso particolare.

Facci sapere cosa deciderai e in bocca al lupo a te ed anche a tua mamma che effettuerà la foratura 🙂 ma senz’altro andrà tutto per il meglio!

Se posso permettermi un piccolo suggerimento: la foratura risulta meno cruenta e più gentile se non tenti di “anestetizzare” peventivamente il lobo con ghiaccio ma, al contrario, lo massaggi per bene e vigorosamente prima di forarlo (ovviamente con dita ben disinfettate e prima di ri-disinfettare il tutto!). Infatti il ghiaccio attenua solo leggermente e solo superficialmente il piccolo dolore ma rende lo strato da perforare più rigido e compatto, causando maggior trauma e di conseguenza un dolore più persistente successivamente alla foratura. Riscaldare preventivamente i tessuti da forare attraverso il massaggio, al contrario, li rende più morbidi all’ago minimizzando il trauma post-foratura. Si tratta dello stesso principio secondo cui medici ed infermieri massaggiano vigorosamente la zona (al momento di applicare il disinfettante) prima di effettuare un’iniezione. Penso che anche l’amica gioielliera della mamma di Giovanni (che, come ci ha raccontato, le aveva massaggiato lungamente i lobi prima di forare con l’ago) seguisse correttamente lo stesso principio.
Inoltre, sempre per minimizzare il trauma, suggerisco di ungere preventivamente l’ago con Luan Gel 1% (in farmacia senza ricetta medica, ne avevamo già parlato a proposito della zia della giovane Michela: ha “effetto vaselina” ma è sanitariamente igienico tanto che, ad esempio, viene usato chirurgicamente nelle endoscopie). Vedrai che all’atto della foratura tutto risulterà più delicato e anche meno doloroso da sopportare. Anche se farsi bucare le orecchie è comunque un momento bello ed emozionante (a maggior ragione se è la tua mamma a bucartele), perché soffrire più del necessario? 😉

Cara Gina, un saluto da Antonella e da me anche a tua mamma ed ancora un saluto “solidale” a Giacomo: purtroppo so bene quanto ci si sente “tagliati fuori” dopo un incidente (Antonella ricorda bene come mi sentivo quando ero immobilizzato dopo l’incidente alla gamba!) e un braccio fuori uso da questo punto di vista è anche più penalizzante. Coraggio Giacomo, passerà anche questa, a presto! 😉