Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11378 Risposta

Matteo

Oh si Gina… belli ma “da lontano” nel senso di “sulle orecchie delle altre” 🙂
Sono d’accordo e ripeto: molto bello l’effetto che si vede in foto ma pensare di avere il proprio orecchio forato così secondo me è una scelta estetica fin troppo condizionante perché bene o male sei costretta a portarli sempre e non è che puoi cambiare modello di orecchini a seconda dell’occasione perché quel tipo di foratura è pensato per quel tipo di orecchini!

Anche a me piace vederli “da distante” nel senso che non mi avventurerei mai ad eseguire fori nelle zone cartilaginose del padiglione auricolare! Un conto sono i lobi dove sono certo di fare un ottimo lavoro, li buco ben volentieri se me lo chiedono e tutte le persone a cui li ho bucati sono molto contente del risultato e nessuna ha avuto problemi, un altro conto sono i lavori che è meglio lasciare ai piercer professionisti e non è certo quello il mestiere che intendo fare nella vita 😉
Già due ragazze mi hanno chiesto se potevo fare il buco al trago ma ovviamente ho rifiutato per senso di responsabilità e ho consigliato loro di rivolgersi ad uno studio specializzato, cosa che una delle due ha poi fatto. E mi ha poi raccontato che la guarigione è lunga, la parte forata resta indolenzita per molto tempo e per vari giorni è impossibile dormire appoggiando la testa su quel lato. Per ancor più tempo non si riesce ad indossare auricolari perché interferiscono col piercing provocando dolore, dunque anche se è di moda consiglio di pensarci bene prima di farlo. E di domandarsi se ne val davvero la pena.
😉