Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11207 Risposta

Matteo

Ciao, sono un ragazzo di 23 anni, studente di medicina. Vorrei raccontare anche la mia esperienza.
Mi è stato molto utile questo articolo di wx1 e anche i commenti come soprattutto l’esperienza di Laura che si è fatta fare i buchi con l’ago dalla madre. Ma io, al contrario, ho utilizzato le vostre informazioni per rifare i buchi ai lobi di mia mamma (da giovane li aveva già, sempre fatti ad ago però da un’estetista, solo che poi col tempo le si erano chiusi a causa del mancato uso degli orecchini per troppi anni) in modo da consentirle di poter indossare nuovamente, e in tempo per festeggiare i 25 anni di matrimonio, gli orecchini di perla che mio padre le regalò per il loro primo anniversario di nozze. Il nuovo foro ai lobi è stato il mio regalo alla mamma per l’anniversario.
Non avevo mai forato un lobo prima, ma ho cercato di essere molto preciso e di effettuare la foratura con decisione, e ritengo di esservi riuscito bene. In questo mi ha aiutato la pratica nel fare iniezioni (motivo per cui mia madre si è fidata tranquillamente), ma devo dire che mia madre è stata coraggiosa e ha sopportato tutto senza fare una piega, anzi mi ha detto che ricorda che quando fece i fori la prima volta fu ben più doloroso!
Non ho forato sullo stesso punto, anche se si intravvedeva la piccolissima cicatrice dei buchetti originari che però ci sembravano troppo bassi sul lobo, così le ho fatto il nuovo buco leggermente più su, ben centrato. La mamma è molto contenta del risultato e ha ricevuto solo complimenti. Non sto a dirvi con quanto orgoglio racconta che sono stato proprio io a bucarle le orecchie, il che mi riempie di soddisfazione.
Ora la mia ragazza mi chiede di farle i “secondi buchi” e presto procederemo.
Mille grazie a voi per tutte le utilissime informazioni!