Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11478 Risposta

admin
Amministratore del forum

Ciao Maria Laura, Buon Anno!

Credo di averle viste anche qui dalle mie parti diverse di quelle combinazioni come nel sito che hai indicato. Alcune sono davvero belle. Ma veniamo al punto, quindi, oltre i due classici, ci sono questi altri 5 che hai smesso di utilizzare. Bisogna capire quanto sono chiusi. Una ragazza ci scrisse qui tempo fa con un problema simile, ti riporto ciò che scrissi a lei:
Con uno specchio a ingrandimento, magari facendoti aiutare da un’altra persona se possibile, prova a vedere se i fori sono esternamente cicatrizzati e del tutto livellati con il resto della pelle, cioè che non presentano più la cavità del foro come le classiche “pieghette” che vanno a scomparire all’ingresso del buco. In caso di cicatrizzazione completa scompare anche la piccola zona di ombra del foro. Se così, i fori vanno purtroppo rifatti da capo.
Se ti accorgi invece che sono ancora non del tutto “tappati”, utilizzando un orecchino a perno dritto molto sottile e riscaldando i lobi con acqua calda, si può provare a riaprirli facendo una leggera pressione dal foro d’ingresso a quello di uscita. Anche in questo secondo caso sarebbe opportuno l’aiuto di una seconda persona.

Se ci sono altri dubbi, scrivici 🙂