Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11505 Risposta

Matteo

Ciao Sheila e ciao Gina 🙂

Giustissimo ciò che ha scritto Gina: se non ci sono infiammazioni e addirittura non hai avuto nemmeno quel,tipico lieve versamento sieroso (comunque anch’esso nella norma nella primissima fase di cicatrizzazione) non c’è assolutamente nulla di cui devi preoccuparti. Prosegui serenamente con la routine post-foratura che ti è stata indicata dalla farmacista (ti confermo che il Bialcol è ottimo) e stà tranquilla che nel giro di pochi giorni si attenuerà sempre più, fino a scomparire del tutto, anche il fastidio nella rotazione degli orecchini (importantissima anche se purtroppo non gradevole da eseguire). Purtroppo ti occorre continuare a “stringere i denti” un po’ più a lungo della media ma concentrati sul risultato e pensa che ne sarà valsa la pena. 😉

La farmacista ti aveva detto indicativamente che il fastidio sarebbe passato in un paio di giorni perché in effetti nella maggior parte delle persone la rotazione degli orecchini inizia a non esser più fastidiosa già nel giro di due-tre giorni ma in qualche caso più raro la sensazione un po’ dolorosa di “pelle che tira” (come l’hai descritta tu) può permanere anche per una settimana senza che ci sia nulla di anomalo nel processo di guarigione dei due forellini. Questo dipende dalla fisiologia di ciascun individuo: da una persona all’altra vi sono differenze nello spessore del lobo (forse i tuoi lobi sono un po’ spessi?), nel suo grado di vascolarizzazione e anche nel grado di acidità cutanea che influenzano sensibilmente i tempi di cicatrizzazione.

Dunque cara Sheila, avanti così! Facci sapere e non esitare a domandare. Non sei affatto “paranoica”: è il tuo corpo e un po’ di apprensione è normale.
😉