Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11527 Risposta

admin
Amministratore del forum

Ti capisco assolutamente, e proprio questo ti renderà un ottimo medico in futuro 🙂
Quelle info che ho scritto sopra le spiegava una ragazza su youtube, solo dai diretti interessati, appunto, qualche notizia valida si apprende ma sono informazioni che variano un po’ da persona a persona, sono soggettive. Assistere mentre lo eseguono dal vivo sarebbe certamente più utile.
Avrai tutto il tempo per perfezionarti, Antonella aspetterà volentieri.

Quando Michela lo ha scritto credevo fosse un tipo di vaselina sterile ad uso medicale, tipo quella che si usa anche sulle ferite nelle garze già imbevute, credo di averle viste in farmacia per le scottature. Ma forse ho capito io tutt’altra cosa, se lei intendeva quella “tradizionale” evidentemente è come hai spiegato tu.

Grazie mille per il gel, l’ho segnato 🙂

Certo, figurati, te lo racconto subito:

Intorno ai 21 anni o poco più li ho fatti ad una coetanea, un’amica e, poco tempo dopo, ad 1 solo lobo dell’orecchio del suo fidanzato ^^ è stato divertente, ci siamo fatte un sacco di risate. Ricordo che le ho quasi surgelato le orecchie per non farle sentire dolore, praticamente non se le sentiva più xD ho usato un ago molto fine, uno di quelli per il ricamo a mano, di dolore non ne ha sentito quasi niente mi disse, merito forse degli orecchini a perno che aveva portato che erano altrettanto sottili e non c’è stata difficoltà particolare nell’inserirli. La noia l’aveva per dormire, questo sì, mi ricordo che mi raccontò che era fastidioso addormentarsi supini perché anche lei era abituata a poggiare il viso sul cuscino di lato. Con il fidanzato è stato diverso, lui era più teso, non mi conosceva da tanto e non c’era molta confidenza, fortuna che la fidanzata era presente e ha sdrammatizzato al posto mio. Con lui non ho potuto usare il ghiaccio, mi raccontò che aveva spesso problemi di otite e non faceva neppure troppo caldo, per non rischiare è stato fatto a “crudo”. Farlo stare fermo fu davvero complicato ma alla fine è andata liscia anche qui.
Purtroppo ci siamo persi di vista, dopo essere diventati marito e moglie si trasferirono fuori città. Secondo me se la ridono ancora quando ci pensano.

A presto 😉