Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11183 Risposta

admin
Amministratore del forum

Salve Laura 🙂

Sarebbe preferibile andare in una buona farmacia e spiegare la situazione, di sicuro avranno a disposizione strumenti in metallo chirurgico anallergici. L’oro e l’argento sono le scelte migliori per gli orecchini, io sconsiglierei tutti altri metalli anche se privi di nickel.

Se vuoi farlo in casa suggerirei di prendere un paio di piccoli orecchini a perno dal gancio sottile (oro o anche argento se non crea problemi), così sono più comodi da girare. Se questo tipo di orecchini crea fastidi a dormire la notte, perché possono pungere chi dorme su un fianco, si può risolvere applicando un batuffolino di cotone idrofilo dietro l’orecchio bloccato con un po’ di cerotto.

Ho scritto tutto nell’ultimo paragrafo del post sopra:
– se raffreddi con un po’ di ghiaccio i lobi prima della perforazione sentirai meno dolore
– ago da cucito, preferibilmente nuovo e non bruciato
– alcool etilico o un disinfettante qualsiasi per la cute, da usare sul lobo (avanti e dietro), sull’ago e sull’orecchino
– dopo la perforazione, gli orecchini vanno tenuti alcune settimane, e girati sempre nello stesso verso alcune volte al giorno, fino a quando non si formerà una crosticina dura che poi cadrà da sola. Ci vogliono 3-4 settimane circa per la cicatrizzazione completa interna.
Рse i lobi si gonfiano per qualche giorno dopo la perforazione ̬ normale.
– l’entrata e l’uscita degli orecchini vanno disinfettate un paio di volte al giorno (alcool, acqua ossigenata…) fino alla cicatrizzazione.

😉