Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11580 Risposta

admin
Amministratore del forum

Bentornata! 🙂

Che si sgancino è la cosa migliore che può accadere in quelle circostanze. Allora tu eri anche una bambina, è comprensibile che ti sia spaventata ad assistere.
Purtroppo Ornella non è tornata di nuovo su questa pagina, spero però che abbia letto le risposte di allora e che in qualche modo le siano state utili per superare il problema. Psicologicamente è dura per chi subisce qualcosa del genere, non tanto per il trauma fisico ma per lo shock causato dall’aggressione in sé.
Una decina o più di anni fa, la sorella di un’amica si chiuse distrattamente l’orecchino dentro lo sportello dell’auto, non so come è accaduto perché mi è stato raccontato ma era uno di quei tipi di orecchini lunghi, tipo pendente a lampadario, e si strappò parte del lobo dell’orecchio. Tempo dopo, guarita la ferita e ripristinato il foro, riprese ad indossarli senza particolari problemi. Questo perché se l’era fatto da sola.

Se la zia del tuo ragazzo usa il metodo Inverness, tutta l’operazione di foratura dura secondi, un niente. Sicuramente più delicato ed igienico delle vecchie pistole di qualche decennio fa.

Quelli con i magneti non li consiglio neppure io, dovrebbero essere anche peggio delle clips,
Certamente, usare un brillantino fissato con la colla come orecchino alternativo è un sistema più che valido, non finirò mai di ringraziare Annina che ce l’ha suggerito.

Un abbraccio Romina!