Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11741 Risposta

Matteo

Giacomo, hai perfettamente ragione: proprio dopo aver visto questo video ho notato anche io che su YouTube ci sono parecchi video raccapriccianti, soprattutto girati in USA ma non solo, di neonati a cui vengono forati i lobi (sai che gliene può fregare degli orecchini, magari cresce e non le interessano proprio!) e pare proprio che i genitori godano ad imporre questa decisione e a condividerla sul web come se le orecchie fossero le loro e non quelle di un altro individuo che crescendo svilupperà sempre più una personalità propria e indipendente.
Inoltre se poi la ragazzina, una volta in grado di esprimere la propria volontà ed i propri gusti, deciderà che gli orecchini non le interessano le resteranno sempre i buchi (dopo qualche anno le piccole cicatrici restano sempre visibili, a chi più e a chi meno, anche se il forellino dovesse richiudersi). Se invece la ragazzina amerà gli orecchini la si sarà privata della soddisfazione di prendere una decisione importante per se stessa e dell’avventura e dell’emozione di andare a farsi fare i buchi e ammirarsi per la prima volta con gli orecchini. Tutto questo senza contare che i fori fatti in così tenera età spesso finiscono per trovarsi mal posizionati da grandi, quando il lobo si sarà sviluppato. Eppure la vanità di certi genitori sembra essere tale da trattare i figli come oggetti anziché come persone.
In questa come in altre scelte i genitori dovrebbero sempre essere rispettosi della individualità dei loro figli. Vale anche, al contrario, per quelli che impediscono alle figlie già adolescenti di farsi i buchi anche quando li desiderano da anni (ne ho conosciute di ragazze che hanno dovuto mendicare per anni i fori invano, solo perché alle loro madri l’idea non piaceva di principio): ma che senso ha?