Menu Chiudi

Rispondi a: Buchi alle orecchie per orecchini: dove, come, quando

#11246 Risposta

carla mirabelli

buongiorno a Gina e a Matteo e a tutte le lettrici e lettori, spero che abbiate trascorso un bellissimo Natale!
vi annuncio che ieri mattina con le amiche Stella e Marida ci siamo recate da Teresa e siamo state tutt’e tre bucherellate e orecchinate!
sono sincera, ho trascorso i giorni scorsi cercando di non pensarci e invece è stato un crescendo di ansia ( farà tanto male ?! ) e di curiosità ( come mi ci vedrò con gli orecchini ?) e di eccitazione ma non sono riuscita a non pensarci!
e alla fine il momento è arrivato e farlo assieme tutt’e tre alla fine è stato perfino divertente così abbiamo potuto scherzare, sdrammatizzare e farci coraggio!
ma ha fatto male? beh, i dolori del parto sono ben altra cosa ma si, sono sincera fa male! dopo avere letto qui che si usa il ghiaccio per addormentare il lobo abbiamo scoperto che Teresa preferisce non farlo e bucare a crudo perchè dice che il ghiaccio fa indurire troppo il lobo rischiando di trovarsi dopo col buco internamente storto e una volta passato l’effetto anestetizzante si sente più male dopo….sarà. ovviamente ci siamo fidate non avevamo scelta! dopo aver segnato il punto da forare con un pennarello fine ci siamo sottoposte nell’ordine prima io poi Stella e infine Marida.
l’ago fà male in modo acuto ma breve e senti proprio un crrracc-popp quando vien forato l’ultimo lembo di pelle, poi siamo rimaste cinque-sei minuti con i nostri aghi infilati nei lobi con ancora attaccato il cubetto di patata che Teresa teneva dietro in cui si andava a conficcare l’ago una volta trapassato il lobo e resta solo un senso di forte calore ma non fa più male. Stella diceva che sembravamo tre aborigene e questa cosa ci ha fatto ridere!
infine una ad una ci siamo sottoposte alla seconda fase di sfilare l’ago inserendo l’orecchino e qui il dolore è meno intenso rispetto al momento del foro ma forse più fastidioso perchè ti rimane un senso di indolenzimento che passa poco a poco anche se la soddisfazione di guardarsi allo specchio con le nostre palline d’oro ben centrate sui lobi e complimentarsi a vicenda per come siamo state brave fa passare tutto in secondo piano.
la prima notte è passata senza troppo problemi, già oggi non sento alcun fastidio dopo avere applicato il tea tree oil raccomandato da Teresa e l’unica cosa un po’ antipatica è far ruotare gli orecchini ma dovrebbe diventare più facile man mano che passano i giorni e io rispetto alla lettera le istruzioni date da Teresa compreso disinfettare tre volte al giorno.
dovranno passare almeno 4 settimane prima di potermi mettere le perle regalate a Natale da marito e figlio mentre per questa primavera potrò mettermi le mezzelune in filigrana tradizionali per le uscite col coro del nostro gruppo folkloristico. insomma, brava la nostra Teresa….direi che ne valeva la pena!

e…..FELICE ANNO A TUTTI !!!!!