Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]

Taggato: 

  • Questo topic ha 679 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 3 mesi fa da Maria Teresa.
Stai visualizzando 15 post - dal 226 a 240 (di 680 totali)
  • Autore
    Post
  • #11404 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Ciao Gina,

    non è questione di essere “di parte” ma a detta di chi l’ha provata anche tra le persone che hanno scritto qui (Alba e non solo lei, anche se ora non ricordo a memoria) quel tipo di chiusura non è fastidiosa e comunque è ben diversa dallo “spunzone” del perno dell’orecchino che le farfalline classiche lasciano sporgere.
    Ma la cosa più importante da dire è che quel tipo di chiusura viene applicato automaticamente dalla macchinetta perché fa parte di tutto l’incapsulamento usa-e-getta, al momento del foro nessuno tocca niente con le mani. Per questo non va assolutamente toccata nei primi giorni. In seguito, ma SOLO SE la bambina dovesse provare fastidio dietro il lobo (ma non credo) con tutte le cautele e sapendo che occorre fare forza per rimuoverla, può essere sostituita con un cappuccio di tipo morbido, accuratamente disinfettato. Buona cosa sapere che esiste questa possibilità, anche per il dopo, quando sarà possibile mettere gli orecchini d’oro che però andranno tenuti anche la notte per i primi mesi.
    😉

    #11405 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Ciao Margherita 🙂

    Ancora una volta sottoscrivo parola per parola tutto quanto già detto da Gina, che saluto 😉
    Il “timing” che avete scelto per effettuare i fori è molto intelligente, complimenti dunque a mamma Margherita ma anche all’apprensivo papà Corrado. Fa gran piacere sapere di esservi stato in qualche modo utile.

    Vedrete quanto sarà emozionata vostra figlia quando la accompagnerete a fare i buchini ai lobi. E quanto sarà felice e orgogliosa di sé dopo, ammirandosi per la prima volta allo specchio! 🙂
    Godetevi questo momento così bello e importante, ne serberete tutti e tre un ricordo davvero caro anche quando vostra figlia sarà grande!
    Non c’è modo più bello per concludere l’estate e iniziare una nuova stagione della vita con il suo primo giorno di scuola, altro momento bellissimo e importante da ricordare 😉

    Mamma Margherita, l’unico suggerimento che mi sento di darti è di supervisionare con la tua sensibilità femminile la posizione dei forellini quando la persona addetta segnerà il puntino sui lobi della bimba: che siano simmetrici e ben centrati. E anche abbastanza distanti dal bordo inferiore del lobo: nel dubbio meglio mezzo millimetro più su che mezzo millimetro più giù.
    Dipende dalla forma del lobo della bambina, ma tieni anche conto dell’eventuale spazio per fori aggiuntivi che poi lei un giorno potrebbe volere aggiungere, quando sarà più grande 😉

    In bocca al lupo alla piccola-grande Nicole per gli orecchini e per l’inizio della scuola
    e… buone vacanze a tutta la vostra famiglia! 🙂

    #11406 Rispondi
    admin
    Amministratore del forum

    Ciao Matteo e perdona il messaggio che si visualizzerà molto stretto, devo trovare un’alternativa a questo plugin e convincere i colleghi che so già non saranno d’accordo 😐

    Giusto, proprio questo è il punto “a detta di chi l’ha provato” non tutte/i sono pro-chiusura Inverness e dici bene, proprio la sua macchinosità lo rende un bell’impedimento da sostituire.
    Purtroppo qui tra i messaggi sul periodo a lungo termine dopo esecuzione del foro, specie riguardo le bambine, non c’è quasi nulla eccetto la prima ragazza, Laura, che ci scrisse in modo più approfondito, Alba, Silvana e Carla e le sue amiche se ricordo bene, ma chiedendo in giro si ha qualche risposta in più.

    Alcune farmacie non usano solo il metodo Inverness (che non escludo abbia i suoi vantaggi, ma non per tutti), c’è anche chi utilizza “l’ago tradizionale”, tuttavia, come dicevo sopra, il “di parte” è indirizzato a chi sprona solo questo metodo per fini commerciali.

    Grazie per lo scambio di idee 🙂

    #11407 Rispondi
    Margherita
    Amministratore del forum

    Buongiorno Gina e buongiorno Matteo!
    Nicole già non sta nella pelle da quando le abbiamo detto che potrà mettere gli orecchini al termine delle vacanze prima dell’inizio della scuola. Credo che la prospettiva degli orecchini la emozioni addirittura più del primo giorno di scuola! In questi giorni lo sta annunciando a tutti che a fine estate la accompagneremo a fare i buchi e infatti mi sono già presa le critiche già messe in preventivo di mia mamma e anche mia suocera ha storto il naso perché per loro non esiste che a una bambina della sua età possiamo pensare di fare già i buchi, nemmeno fosse un’idea nostra!
    Io amo gli orecchini e in un certo senso sono contenta di condividere questa passione con la mia bimba anche se dipendesse da me avrei aspettato ancora qualche anno per accompagnarla a fare i buchi, ma ormai siamo in ballo.
    Nicole ogni mattina non solo vuole aiutarmi a scegliere gli orecchini da mettere ma ha voluto che le insegnassi a infilarmeli nei lobi e a chiuderli e lei lo fa deliziata e con una delicatezza assoluta. Sarà che mia mamma non li aveva ma io alla sua età forse non sapevo nemmeno che bisognasse forarsi il lobo per mettere gli orecchini! Il desiderio dei buchi è arrivato molto più tardi e solo io so quanto ho dovuto penare prima che da mia madre mi abbia dato il permesso…..
    Corrado papà apprensivo quando ieri sera ha letto tra i consigli saggi di Matteo di tener conto di eventuali fori aggiuntivi che Nicole potrebbe volersi fare un giorno è sobbalzato!!!! E invece è un consiglio giustissimo, l’ho spiegato a mio marito che ci vorrà qualche anno ma prima o poi pure la “sua” bambina da grande potrebbe desiderare altri buchini (e ci metto la firma se si limita ai lobi), anche io da ragazza avrei tanto voluto uno o due buchi in più e invidiavo le amiche che li avevano ma con i genitori così rigidi e stretti ancora grazie che alla fine mi avevano concesso il normalissimo buco ai lobi singolo!

    Buona estate anche a voi e ancora grazie! 🙂

    #11408 Rispondi
    Margherita
    Amministratore del forum

    Gina, Matteo, io quei cappucci in plastica morbida li avevo comprati un paio di anni fa in un negozio della D-mail per ovviare alle farfalline perse negli anni e non doverle più scambiare tra un paio e l’altro. Ho scoperto che sono veramente comodi e pratici. Terrò presente la possibilità di usarli se Nicole ne dovesse aver bisogno.

    Ciao e grazie ad entrambi 🙂

    #11409 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Ciao Margherita,

    me la immagino bene Nicole, sai? Come ti avevo già scritto ho avuto il privilegio di forare i lobi (nel mio caso ad ago) ad un paio di bimbe solo poco più grandi di lei che lo desideravano tanto e che sono state supportate dai loro genitori vivendo questo momento (e, a quanto mi è stato detto, anche i giorni che l’hanno preceduto) con emozione e trepidazione e poi con tanta gioia e stupore ammirandosi per la prima volta con gli orecchini e ricevendo i complimenti di tutti (a proposito, se necessario spiegale che le nonne sono un po’ “antiche” 😀 ma le vogliono bene).
    Ci avrei scommesso sai che tua figlia ha “idealizzato” gli orecchini vedendoli mettere a te. Per le bambine di quell’età la mamma è un modello di femminilità e non solo.

    Margherita, lancio lì un’ideuzza: magari la cosa non ti interessa più ma se quel tuo antico desiderio di aggiungere un altro buchetto ai lobi ce l’hai ancora… perché non farlo assieme a tua figlia, quando l’accompagnerai a fare i buchi? Potrebbe essere carino condividere ancora più profondamente questo momento così importante per lei 😉
    Pensaci…

    Un saluto anche al papà apprensivo Corrado e un bacio alla piccola Nicole 🙂
    Rinnovo gli auguri di buone vacanze a tutta la vostra famiglia!

    #11410 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Ciao Gina, ho una domanda per te!

    Rispondendo a me sotto il trhead aperto da Corrado, qui: http://www.wx1.org/ricaricablog/2010/05/buchi-alle-orecchie-per-orecchini-dove-come-quando.html#comment-21452
    hai scritto una cosa che, rileggendo meglio, ha suscitato la mia curiosità ma che era passata in un primo momento inosservata:

    “Alcune farmacie non usano solo il metodo Inverness (che non escludo abbia i suoi vantaggi, ma non per tutti), c’è anche chi utilizza “l’ago tradizionale””

    Sinceramente non lo sapevo. Davvero ci sono farmacie dove viene utilizzata anche la tecnica tradizionale ad ago per eseguire i buchi ai lobi? Hai avuto modo di vederne o ancora meglio di parlare con persone che si sono fatte fare i buchi ad ago in farmacia?

    Come sai non sono affatto “di parte”, anzi, dovendo scegliere sono più “dalla parte” dell’ago tradizionale ma capisco che non tutti hanno la fortuna di conoscere una persona che ha famigliarità con questa tecnica e allora il sistema inverness in farmacia può essere una ottima alternativa. Ma potendo trovare una farmacia in cui è offerto anche l’ago, la cosa può diventare interessante e allettante. In special modo per chi ha esigenze un po’ più particolari particolari di precisione (come ad esempio abbiamo visto di recente per Elena che molto opportunamente si è rivolta alla dermatologa che probabilmente è il top assoluto, ma con costo proporzionato, anche se ben giustificato in questo caso dai problemi di dermatite di Elena).

    Grazie Gina per la risposta. Un caro saluto e buona giornata 🙂

    #11411 Rispondi
    admin
    Amministratore del forum

    Ciao!

    Mi sono fatta un bel giretto per avere qualche informazione in più, alcune farmacie mi hanno spiegato bene nei dettagli, prezzi compresi, altre invece si sono limitate a dire in sintesi “noi facciamo questo, è il sistema migliore che c’è in giro”.
    Con mia sorpresa c’è qualche farmacia molto attrezzata che mi ha riferito di fare i buchi manualmente, cioè con “l’ago tradizionale”, sia con la vecchia pistola; una di queste che li faceva con l’ago era specializzata anche in piercing, aveva tuttavia a disposizione dei clienti anche il metodo Inverness, a richiesta. Qualcun altro mi ha detto invece “noi non li facciamo, però ti consigliamo questo studio in cui si sono trovate bene nostre clienti…” e poi anche un paio di gioiellerie mi hanno dato un’ottima impressione di professionalità e igiene. È tutta una questione di chi ti trovi davanti.

    Inverness riguardo l’igiene è una buona soluzione, tutto quello che viene a contatto con l’orecchio è monouso, ho le mie perplessità sul mese e mezzo in cui si debbono tenere gli orecchini e sul sistema di chiusura tipo capsula che dalla forma è migliore certamente della farfallina ma resta un bell’impiccio quando si piazza di traverso se si poggia il viso sul cuscino lateralmente, specie con il lobo un po’ gonfio. Ma sono opinioni personali, dovute alla mia esperienza con gli orecchini a perno in generale e quella delle persone con cui ho parlato e che conosco da tempo. Caso per caso la situazione è differente, tuttavia, male che può andare quando ci si corica per dormire, un adulto si arrangia ma per una bambina è un po’ più fastidioso.

    Secondo me il top per effettuare i fori sono le persone come te e Teresa. Purtroppo non tutti ne conoscono, questo è vero.

    Ciao Matteo e buona estate anche a te, Antonella e la tua famiglia 😀

    #11412 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Ciao Gina e grazie per la risposta 😉

    Molto interessante davvero, non lo sapevo e sinceramente non avrei immaginato l’esistenza di farmacie che eseguono i fori anche con ago. Suppongo che il personale che offre questo servizio sia molto esperto e affidabile perché altrimenti non si esporrebbero nell’effettuare il servizio con una tecnica che offre indubbiamente vantaggi ma, presupponendo la mano libera e una cura dell’igiene tutta a carico dell’operatore, è anche più difficile da padroneggiare rispetto alle soluzioni che prevedono una qualche “macchinetta” e le capsule sigillate già predisposte.

    Sarei invece scettico riguardo alle farmacie che utilizzano la vecchia pistola a scatto: oltre ad essere più traumatica, questa non è nemmeno del tutto affidabile a livello igienico-sanitario perché non può essere debitamente sterilizzata fra un utilizzo e l’altro e per questo motivo l’uso è stato esplicitamente vietato (secondo me giustamente) dalla normativa sanitaria in vigore nella maggior parte delle Regioni italiane.

    Sono infatti disponibili altri sistemi monouso e perfettamente a norma oltre all’inverness utilizzato dalla maggior parte delle farmacie. Le gioiellerie che hanno deciso di continuare ad offrire il servizio di foratura lobi anche dopo il cambiamento delle normative sanitarie, infatti, oltre ad essersi dovute dotare di un locale o di un corner dedicato, hanno dovuto aggiornare la strumentazione abbandonando la pistola a scatto in favore di soluzioni a capsula monouso (ad esempio la Studex ma ne esistono anche di altri fornitori di cui non mi sovviene il nome ma comunque omologati dalle autorità ministeriali). Non mi stupisce invece che tu abbia riscontrato un alto grado di professionalità in un paio di gioiellerie che ancora effettuano i fori ai lobi: Suppongo che chi ha continuato a farlo, anche con le nuove normative, crede fortemente nella bontà del proprio lavoro ed è determinato ad offrire un ottimo servizio. Immagino che la cliente che si è trovata bene sottoponendosi alla foratura dei lobi (proprio perché è un momento fortemente emozionale) tenda a fidelizzarsi. Inoltre il gioielliere, che è il vero specialista degli orecchini, offre di base maggiori garanzie di esperienza e di gusto nell’individuare il piazzamento ottimale per il buchetto.

    A differenza di qualche anno fa, le gioiellerie in cui si forano i lobi sono ormai poche, mentre ormai quasi tutte le farmacie lo fanno. Ecco perché è importante l’esperienza positiva di qualche conoscente. Prima il bucatore di lobi rutinario e non del tutto scrupoloso era un gioielliere (o una profumetia), oggi è più spesso una farmacia: eloquente l’esempio raccontato da Corrado e Margherita della farmacista che tenta di appioppare la “vendita” di un momento importante come i fori alle orecchie ad una bambina come fosse un giocattolo!

    Mi piace anche l’idea di indirizzare presso uno studio di tattoo/piercing di fiducia (utilizzano sempre l’ago, scelta pressoché obbligata se si intendono forare le cartilagini: trago, elice o anche naso…). Ma non mi rivolgerei mai al primo che capita, non solo per motivi meramente igienico-sanitari ma anche per quello che gli anglosassoni chiamano “inflicting pain factor” che rende certi operatori particolarmente inadatti a una bambina. Senza contare che molti piercer non forano al di sotto dei 16 anni, nemmeno i lobi e nemmeno con l’autorizzazione dei genitori.

    Gina, ti faccio i complimenti per la preziosissima indagine che hai fatto “sul campo”, che secondo me potrà essere molto utile anche alle persone che capiteranno qui perché dubbiose sulla scelta da fare.

    Buona estate anche a te e ai tuoi cari! 🙂

    P.S. direi che anche tua mamma è “al top”… e ritengo anche tu stessa! 😉

    #11413 Rispondi
    Annarita
    Amministratore del forum

    CIAO!
    Per spronarmi a farmi i buchi che ho sempre rinviato per il mio 20° compleanno le mie due migliori amiche mi hanno regalato un coupon per bucare i lobi ( comprendente anche un paio di orecchini iniziali a mia scelta) in un’istituto di bellezza famoso in cui una volta la settimana puoi prendere l’appuntamento per i fori. Viene apposta una ragazza che ha le autorizzazioni dell’asl per fori nei lobi e le altre parti delle orecchie e per chi lo vuole può fare anche piercing al naso, sopracciglia e ombellico. Mi hanno detto che è una brava ma a me spaventa sapere che usa l’ago anche per fare il semplice lobo. Settimana scorsa sono stata in perlustrazione, il centro è bello e pulito ma non era il giorno giusto e non ho potuto parlare con la ragazza dei piercing. Vorrei usare il mio coupon prendendo un appuntamento per fine agosto o inizio settembre ma vorrei sapere se è giusto quello che mi hanno detto. E’ vero che anche coll’ago i lobi vanno bucati senza anestetizzarli prima? Preferirei farlo almeno col ghiaccio come è spiegato quì ma quanto tempo dura l’effetto? potrei farlo io prima di andarci magari chiedendo qualche cubetto in un bar?
    Grazie.

    #11414 Rispondi
    admin
    Amministratore del forum

    Ciao Annarita 🙂

    Parlando della tecnica manuale dell’ago (o “ago tradizionale” come si è nominato spesso nei messaggi sotto), l’anestetico c’è chi lo usa e chi no, chi ne ha tratto vantaggio e chi meno perché in fondo si tratta di pochi secondi di passaggio dell’ago da un lato all’altro del lobo, se la mano di chi esegue il lavoro è buona, anestetico o senza, non si sentirà granché dolore, giusto un pizzico.
    Il ghiaccio stordisce il lobo, lo rende meno sensibile ma per poco, il tempo d’effetto e quanto va tenuto sul lobo è molto soggettivo da persona a persona.

    È buona l’idea di andare a fare prima due chiacchiere con la ragazza del centro, serve anche per capire con chi si avrà a che fare, dovrebbe spiegare dettagliatamente tutto il procedimento del prima, durante e il dopo aver fatto i fori. Le si può domandare anche se utilizza anestetici, se l’ha mai adoperati su qualche cliente.

    E se la ragazza ti dà una buona impressione, vai tranquilla, il pensiero dell’ago può creare ansia ma il fastidio che si prova dura un niente, quando sarà tutto fatto e ti specchierai resterà solo un gran bel ricordo 😉

    Buona estate!

    #11415 Rispondi
    Matteo
    Amministratore del forum

    Benvenuta Annarita e ciao Gina 🙂

    Sono rientrato da poco e rispondo in ritardo perché purtroppo non passavo da un po’ su questa pagina ma qualcosa da dire ad Annarita ce l’avrei dato che ho eseguito un certo numero di fori ai lobi con la “tecnica tradizionale” ad ago e sono convinto sia meglio forare senza anestetizzare preventivamente il lobo (così come anche Teresa di cui si trovano vari interventi più sotto e come la dermatologa che ha fatto i buchi a Elena).

    Credo che se la persona addetta ai fori preferisce non anestetizzare non eseguirà mai la foratura su un lobo appena sottoposto al ghiaccio ma, prima di procedere, lo lascerà tornare a “temperatura ambiente” anche massaggiando la parte. Va precisato che il ghiaccio non rende l’operazione di foratura del tutto indolore ma attenua leggermente la sensazione (appunto “stordisce” leggermente, come ha scritto sopra Gina). Tuttavia con i tessuti induriti dal freddo l’inserzione dell’ago potrebbe risultare leggermente più difficoltosa e traumatica e, nella peggiore delle ipotesi, quando i tessuti saranno tornati alla normale consistenza, vi è un rischio che il foro non sia esattamente perpendicolare ma abbia un’angolazione indesiderata e magari diversa tra un lato e l’altro. Ecco perché molti preferiscono operare “a crudo”, senza anestetizzare preventivamente.

    Il dolorino che si prova durante la foratura dei lobi è soggettivo e varia da persona a persona ma farsi bucare le orecchie non è MAI del tutto indolore, nemmeno se si utilizzano le vecchie pistole a scatto o quelle a pressione monouso che oggi sono a norma: sono solamente più rapide dell’ago a mano libera ma non fanno meno male. Però non è nemmeno corretto parlare di “dolore”, si tratta di una breve sensazione di “puntura” seguita da un forte senso di calore. Tutto questo in un certo senso fa parte del gioco e se la persona che esegue i fori ha una buona mano non c’è niente da temere perché il risultato ripagherà ampiamente il piccolo sacrificio e ne resterà un bel ricordo.

    Come ha scritto sopra Gina (wx1) è un’ottima idea parlare con la ragazza dei piercing prima di fissare l’appuntamento. Non dovrebbe avere difficoltà a fornire tutte le spiegazioni del caso.

    In bocca al lupo Annarita… torna a raccontarci come è andata!
    Ciao Gina e scusa la prolungata assenza!
    🙂

    #11416 Rispondi
    admin
    Amministratore del forum

    Figurati Matteo, neppure io sono sempre connessa. Facciamo quel che possiamo 😉

    Ciao!

    #11417 Rispondi
    giacomo
    Amministratore del forum

    Ciao.

    Vi vorrei chiedere un consiglio per mia madre che ha gia’ tentato per due volte i fori nei lobi ma senza successo. La prima volta da ragazza e ancora un’altra volta quando ero bambino all’incirca una decina di anni fa, me lo ricordo perche’ mi aveva portato con lei in gioielleria quando glie li hanno fatti con la pistola. Anche la prima volta glie li avevano fatti a pistola. Solo che tutt’e due le volte gli orecchini hanno fatto infezione dopo neanche una settimana piu’ o meno e infatti i suoi lobi a vederli sembra che non siano stati mai bucati.
    Adesso la nostra vicina qui al mare la sta convincendo a provare lasciarseli rifare da lei ma con l’ago. Questa persona non ha nessuna qualifica ma ha fatto gia’ i buchi a tante persone della famiglia o amiche e dice che e’ sicura che fatti da lei i buchi riusciranno bene cosi’ mia madre si sta lasciando convincere, insomma è tentata di provarci.
    Invece io sarei un po’ perplesso, è possibile che cambiando il sistema di perforazione la sua pelle accettera’ questa volta gli orecchini ?

    Questo sito mi sembra il più informato e potrei fare leggere a mia madre le risposte prima che rischi di farsi del male inutilmente ancora una volta.

    Grazie!!!!

    #11418 Rispondi
    admin
    Amministratore del forum

    Ciao Giacomo,

    L’infezione dipende da vari fattori, principalmente dall’igiene durante l’esecuzione e dal decorso successivo. Potrebbe trattarsi anche di allergia ad alcuni tipi di metalli? Ricordate che tipo di orecchini hanno adoperato le prime due volte che ha provato a fare i buchi?
    Entrambi i problemi possono essere aggirati facendo fare i fori ad una persona esperta con una buona mano, e può esserlo anche la vostra vicina, lavorando nella massima igiene (sterilizzare orecchini, ago, mani e lobo fronte e retro) e utilizzando orecchini anallergici (argento e oro sono i migliori a parer mio).

    Grazie a Te per l’apprezzamento di questa pagina, per ulteriori domande siamo qui 🙂

    Buona estate a tutta la famiglia!

   
Stai visualizzando 15 post - dal 226 a 240 (di 680 totali)
Rispondi a: Commenti traslocati da vecchio post [fori ai lobi per orecchini]
Le tue informazioni: